A.S.P.O. Agenzia Speciale per i porti di Ortona e Vasto
Porto di VASTO

La strategia UE per la Macroregione Adriatico-Ionica

strategie

La strategia UE per la Macroregione Adriatico-Ionica

Nell’ambito della politica regionale di coesione 2014-20 la logica di intervento del POR inquadrandosi in un contesto programmatico organico – trova importanti elementi di contatto con la Strategia EUSAIR – EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region.

Nel pubblicare la Comunicazione relativa a EUSAIR [COM (2014) 357] e il connesso Piano d’Azione [SWD(2014)190 final del 17/06/2014], la CE ha individuato sfide che risultano significative per il territorio italiano e per l’Abruzzo:

  • disparità socio-economiche;
deficit infrastrutturale, in particolare  quello  marittimo  e  quello che interessa le aree di frontiera;
scarsa efficienza e diversificazione delle forniture energetiche;
  • cambiamento  climatico  e  criticità  nella  gestione  dei   rischi;
insufficiente  capacità amministrativa e istituzionale.

A fronte di tali sfide, il Piano d’Azione definisce un quadro strategico per il coordinamento e

l’orientamento di EUSAIR verso i seguenti Pilastri tematici:

1.       Crescita innovativa del sistema marittimo e marino;

  • Connettere la Regione;
  • Qualità dell’ambiente;
  • Attrattività regionali.

In complementarità ai 4 pilastri, sono stati identificati due aspetti che agiranno con trasversalità nell’ambito della Strategia:

  • capacity building”, ossia sviluppo di capacità, compresa la comunicazione, per un’attuazione efficiente e per sensibilizzare l’opinione pubblica;
  • ricerca e innovazione, per stimolare posti di lavoro altamente qualificati, la crescita e la competitività.

La cooperazione nelle reti transnazionali può contribuire ai mercati con nuove idee e favorire lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.La partecipazione alla implementazione di EUSAIR, sarà garantita anche in virtù del ruolo attribuito alla Regione in sede di formulazione della Strategia. L’Abruzzo, infatti, unitamente al Friuli Venezia Giulia, è stato designato quale coordinatore del Pilastro 2 “Collegare la Regione (trasporti ed energia)”, al fine di guidare gli steering groups deputati a sviluppare i criteri di selezione delle azioni e dei progetti attivabili.

La Strategia viene attuata mobilitando e allineando i fondi nazionali ed europei pertinenti ai 4 Pilastri e ai temi trasversali definiti dalla CE.
Approvando la Strategia, infatti, i Governi dei paesi partecipanti si impegnano ad attingere da tali fondi per attuare il Piano d’Azione. Si tratta di un impegno forte a livello di più Paesi e di più Regioni che dovrà essere realizzato al fine di promuovere iniziative “multiregions” che possano avvicinare istituzioni dei Paesi aderenti e conseguire più strette integrazioni tra le popolazioni.

L’Abruzzo ha già avviato numerose iniziative per collegare le Regioni dell’area adriatica per valutare le possibili interdipendenze da valorizzare a livello tecnico e politico.La Regione intende, dunque, attivare le opportune sinergie atte a favorire l’attuazione unitaria delle politiche, nonché a ridurre i gap esistenti rispetto agli obiettivi di Europa 2020.

Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping